INFORMAZIONI

Protezione passiva antincendio: cos’è e a cosa serve?

Cos’è la protezione antincendio?

La protezione antincendio è un insieme di misure e dispositivi progettati per prevenire, controllare e ridurre gli effetti di un incendio in un determinato ambiente. Questo comprende sia le strategie di progettazione degli edifici che l’installazione di sistemi attivi e passivi. La prevenzione attiva e passiva mira a garantire la sicurezza delle persone, la protezione dei beni e la riduzione dei danni ambientali causati da incendi accidentali o intenzionali. In particolare, le protezioni passive antincendio si concentrano sull’uso di materiali, strutture e sistemi che rallentano la propagazione delle fiamme, limitano la diffusione del fumo e mantengono l’integrità strutturale degli edifici durante un incendio.

Cosa sono le misure di protezione antincendio passiva?

Come anticipato, le misure di protezione passiva dal fuoco sono quelle che si concentrano sulla progettazione e sull’installazione di materiali e sistemi che, se correttamente implementati, rallentano la propagazione delle fiamme, limitano la diffusione del fumo e preservano l’integrità degli edifici in caso di incendio.

Queste protezioni passive al fuoco includono l’uso di materiali ignifughi e resistenti al calore per rivestimenti, pareti, pavimenti e soffitti, nonché l’installazione di barriere tagliafuoco, guarnizioni intumescenti e compartimentazioni per suddividere gli spazi e impedire la rapida diffusione del fuoco. Altri elementi di protezione passiva possono includere la creazione di percorsi di evacuazione sicuri, la progettazione di aeree di rifugio e l’installazione di dispositivi di ventilazione controllata per ridurre il rischio di propagazione del fumo. Queste misure sono fondamentali per garantire la sicurezza delle persone e la protezione dei beni durante un incendio.

protezione passiva antincendio

I sistemi di protezione passiva al fuoco

I sistemi di protezione passiva fuoco sono progettati per limitare la propagazione del fuoco, del fumo e del calore all’interno di un edificio, riducendo così i danni causati dagli incendi e proteggendo la vita umana. Questi sistemi comprendono una serie di elementi e dispositivi che vengono integrati nella progettazione e nella costruzione degli edifici. Vediamo un po’ più nello specifico cosa sono i sistemi di protezione passiva antincendio:

  1. Rivestimenti ignifughi: Materiali applicati alle strutture portanti dell’edificio, come travi e colonne, per proteggerle dall’esposizione al calore e al fuoco.
  2. Materiali da costruzione resistenti al fuoco: Utilizzo di materiali resistenti al calore per pareti, pavimenti, soffitti e porte al fine di ritardare la propagazione del fuoco e limitare danni strutturali.
  3. Barriere tagliafuoco: Partizioni e pareti resistenti al fuoco progettate per dividere gli spazi all’interno di un edificio al fine di contenere l’incendio in una determinata area e prevenire la sua diffusione.
  4. Guarnizioni intumescenti: Materiali che si espandono quando esposti al calore, sigillando fessure e giunti intorno a porte e finestre per prevenire la propagazione del fumo e delle fiamme.
  5. Compartmentazioni: Divisioni strutturali all’interno di un edificio progettate per limitare la diffusione del fuoco, del fumo e dei gas tossici da una zona all’altra, consentendo alle persone di evacuare in sicurezza.
  6. Sistemi di chiusura automatica: Utilizzo di porte automatiche o dispositivi di chiusura controllata che si attivano automaticamente in caso di incendio, limitando la propagazione del fuoco e del fumo attraverso gli spazi.

L’implementazione di questi sistemi di protezione passiva antincendio è essenziale per garantire la sicurezza degli occupanti degli edifici e ridurre i danni causati dagli incendi, proteggendo contemporaneamente le proprietà e le risorse.

Cosa comprende la protezione attiva?

La protezione attiva antincendio comprende una serie di dispositivi e sistemi progettati per rilevare, segnalare e sopprimere gli incendi in modo rapido ed efficace. Questi dispositivi sono attivati automaticamente o manualmente e sono progettati per intervenire direttamente sull’incendio per limitarne la sua estensione e i danni causati. Tra i principali componenti della protezione attiva incendio ci sono:

  1. Rilevatori di fumo, calore o fiamma: Dispositivi progettati per rilevare segnali di incendio e attivare gli altri sistemi di protezione.
  2. Sistemi di allarme antincendio: Sistemi di segnalazione che avvisano le persone presenti nell’edificio dell’incendio in corso, consentendo loro di evacuare in sicurezza.
  3. Impianti di estinzione automatica: Sistemi come gli impianti sprinkler che rilasciano acqua, impianti di spegnimento a schiuma o impianti di spegnimento a gas utilizzati per spegnere o controllare l’incendio.
  4. Sistemi di soppressione degli incendi: Dispositivi come gli estintori portatili o idranti, facenti parte della rete idrica antincendio, consentono alle persone di intervenire manualmente sull’incendio e di spegnerlo prima che si diffonda.
  5. Sistemi di ventilazione di emergenza: Sistemi progettati per controllare la propagazione del fumo e facilitare l’evacuazione sicura delle persone dall’edificio.

La protezione attiva antincendio lavora in sinergia con gli strumenti di protezione passiva per garantire una protezione completa contro gli incendi, riducendo al minimo i danni alle persone, ai beni e alle strutture.

protezione attiva antincendio

Protezione attiva e protezione passiva antincendio: Qual è la differenza?

Facendo un breve riassunto quindi: qual è la differenza tra protezione passiva e attiva antincendio? La differenza principale tra protezione attiva e protezione passiva negli incendi riguarda gli approcci e i dispositivi utilizzati per prevenire e combattere gli incendi.

La protezione passiva incendi si concentra sulla progettazione e sull’installazione di materiali, strutture e sistemi che riducono la propagazione del fuoco, del fumo e del calore all’interno di un edificio. Questo include l’uso di materiali ignifughi, barriere tagliafuoco, guarnizioni intumescenti, compartimentazioni e altri dispositivi che rallentano la diffusione degli incendi e mantengono l’integrità strutturale dell’edificio durante un incendio. La protezione passiva è intrinseca alla struttura stessa dell’edificio e opera in modo continuo senza la necessità di attivazione manuale.

D’altra parte, la protezione attiva antincendio coinvolge dispositivi e sistemi che intervengono direttamente per rilevare, segnalare e sopprimere gli incendi. Questi possono includere rilevatori di fumo, calore o fiamma, sistemi di allarme antincendio, impianti di estinzione automatica come gli impianti sprinkler, sistemi di ventilazione di emergenza e dispositivi di soppressione degli incendi come estintori portatili. La protezione attiva richiede un’azione diretta per essere attivata ed è progettata per combattere attivamente l’incendio una volta che si è verificato.

Sei interessato a impianti antincendio industriali o protezioni attive antincendio, Inklima è specializzata nella progettazione e realizzazione di sistemi antincendio: contattaci per un preventivo!

    Hai bisogno di una consulenza?

    Mandaci il tuo contatto! Il nostro staff ti ricontatterà nel più breve tempo possibile.

    I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori.